Modena
+393484717057
claudiatomaiuolo86@gmail.com

SCEGLIERE L’ACQUA IV PARTE: ELENCO DEI BRAND

Dott.ssa Claudia Tomaiuolo

Dopo che abbiamo visto insieme quali sono gli elementi principali da considerare quando si sceglie un’acqua, ora è il momento di parlarvi dei brand che sono presenti nel panorama italiano.

Non si tratta di un elenco esaustivo ma sicuramente vi permetterà di fare delle scelte più consapevoli.

Prima di andare avanti leggete qui la PARTE I, PARTE II, PARTE III .

In merito al residuo fisso, vi ricordo che l’acqua con il minor residuo fisso è la Lauretana (14 µg/l) mentre quella con il livello più alto è la Sangemini (987 µg/l).

Parlando di durezza, a seconda della quantità di calcio e magnesio presente al suo interno, l’acqua più ricca di calcio è la Sangemini, mentre quella con i livello più alti di magnesio è lei, la regina delle acque in TV: Vitasnella.

Abbiamo visto anche che l’acqua può avere diversi pH, se è acida, ad esempio, favorisce la digestione mentre quella basica è ottima per chi ha problemi di acidità di stomaco. Uliveto, l’acqua della salute, è la più acida sul mercato con un valore di 5,8 – mentre la più basica è l’acqua Panna con un valore di 8.

  • Acque adatte alle diete povere di sodio: S. Benedetto (P. del Pollino) – Sorgesana – Sant’Anna – Rocchetta – Levissima – Fiuggi – Vitasnella – Lauretana
  • Indicate per la preparazione di alimenti per neonati: Acqua Panna – S. Benedetto (P. del Pollino) – Sorgesana – Sant’Anna – Lauretana
  • Ideale nell’alimentazione dei neonati: Acqua Panna
  • Può avere effetti diuretici: Selex – Uliveto – Sorgesana – Sant’Anna – Rocchetta – Levissima – Fiuggi – Vitasnella – Lauretana
  • Potrebbe avere effetti uricurici (eliminazione dell’acido urico con le urine): Rocchetta – Levissima – Fiuggi – Vitasnella – Lauretana
  • Può favorire la digestione: Uliveto
  • Indicazioni aggiuntive: Sangemini e Uliveto: bicarbonato-calcica; Uliveto: bicarbonato-calcica; Fiuggi: può aumentare l’eliminazione delle scorie metaboliche e del ricambio azotato.

Fonte @Altroconsumo

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento